Itinerari

soraSora è uno dei maggiori centri della provincia di Frosinone. Attraversata dal fiume Liri, sorge nel punto d’incontro delle tre valli del Liri, di Roveto e di Comino, sviluppandosi interamente in pianura.

A Sora e dintorni non mancano certo attrazioni turistiche in grado di incantare! Situata al confine tra Lazio e Abruzzo offre diverse tipologie di itinerari artistici, culturali, religiosi, rurali, gastronomici,  turistici di rilievo: sul monte San Casto sono i resti delle mura poligonali dell’acropoli dell’antica città. Il duomo di S. Maria Assunta, costruito nel secolo XIII in forme cistercensi e modificato nel XVII, poggia sui resti di un tempio pagano dedicato al dio “Sole”, e risalente al III secolo. Importante l’Abbazia di San Domenico ubicata alla confluenza del fiume Fibreno col fiume Liri, sulle rovine della villa natale di Marco Tullio Cicerone. Nel centro della città sono inoltre di notevole interesse la chiesa di Santa Restituta e tante altre chiese bellissime e ricche di storia.

Da visitare nel centro della città il rione storico “Canceglie” con i suoi vicoli traboccanti di tradizione e folclore, l’interessante videoteca dedicata al famoso attore e regista Vittorio De Sica, il Museo Civico della Media Valle del Liri,

Partendo da Sora è possibile effettuare escursioni sui monti e i boschi del vicino Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise ricco di sentieri per escursioni o comode  passeggiate, fiumi, laghi, cascate. In poco tempo (distanza 30 km circa) è possibile raggiungere centri di rilevante prestigio e attrazione turistica, quali: Pescasseroli, Opi, Scanno.

La Ciociaria è inoltre ricca di  diversi prodotti tipici quali l’olio d’oliva, i formaggi, il pregiato tartufo, vini e ottima carne proveniente dai vicini pascoli.

Vi sono inoltre numerose mete turistiche nelle immediate vicinanze della città, nell’intera Provincia di Frosinone e nel vicino Abruzzo quali ad esempio:

La Cascata naturale di Isola del Liri, unica in Italia a cadere in pieno centro storico e il suo parco fluviale con il museo della carta;

La riserva naturale del Lago di Posta Fibreno;

Campoli Appennino, con le sue caratteristiche fiere del pregiato tartufo che si raccoglie nel suo territorio ed in quelli limitrofi.  L’area faunistica dell’Orso Marsicano creata all’interno di una suggestiva dolina carsica. Escursioni da sogno a l Vallone Lacerno con la suggestiva cascata detta “Cuccitt gl’nfiern” o percorrendo il giro delle doline (Fossa Majura, Fossa Micciola) – fiume Carpello con l’antico mulino ad acqua e villa romana.

Civita Vecchia d’Arpino con le sue Mura Poligonali,  l’Acropoli e il prodigioso Arco a sesto acuto;

L’Abbazia Cistercense di Casamari;

L’Abbazia di Montecassino, celebre monastero benedettino;

La Certosa di Trisulti;

Le Mura ciclopiche di Alatri;

Il Santuario della Madonna di Canneto;

Gallinaro e il Mistero di Gesù Bambino;

Il Castello di Fumone;

Il Parco archeologico di “Casinum”;

Il Sito archeologico di Alba Funcens ad Avezzano;

Le spettacolari Grotte di Pastena.

Scegliere la nostra città quale punto di partenza per le vostre escursioni preferite, potrà senza dubbio riservarvi delle piacevoli e inaspettate sorprese, offrendovi l’opportunità di visitare luoghi di straordinaria bellezza, cultura,  interesse e piacere, seppure a volte, ingiustamente, poco conosciuti.